Seguici su

tipicotipica twitter

tipicotipica facebook

tipicotipica youtube

tipicotipica google+



 

CENNO STORICO

Il nome “Marche” deriva dal termine “marca” con il quale, in età feudale venivano indicate le regioni più estreme dell’impero carolingio sottoposte all’autorità di un marchese, che le governava in nome dell’imperatore. Infatti, dove oggi si estende il territorio marchigiano, al tempo di Carlo Magno si trovavano la Marca Fermana, la Marca Ascolana e quella Anconitana. marcheborgomedievale

Pertanto la regione ha mantenuto nel tempo la denominazione “plurale” di Marche. Le Marche in età preromana furono abitate dai Piceni e dai Galli Senoni. La conquista romana di Ascoli ebbe luogo nell`89 d.C.. e in età augustea le Marche divennero la V regione della divisione amministrativa dell’impero romano. Occupato prima dagli Ostrogoti e poi dai Bizantini, il Piceno venne in seguito conquistato dai Longobardi che lo inclusero nel Ducato di Spoleto, mentre la zona settentrionale della regione restava all`Esarcato di Ravenna. Quindi, nell’VIII secolo la regione passò sotto l`impero di Carlo Magno. In età comunale si affermarono nel territorio marchigiano alcune potenti famiglie come i Malatesta a Fano e a Pesaro e i Montefeltro a Urbino, che diedero vita a fiorenti Signorie. A partire dal secolo XVI la regione passò gradualmente sotto lo Stato Pontificio rimanendovi, a parte brevi parentesi, fino alla metà dell’Ottocento quando le Marche entrarono a far parte del Regno d’Italia.