Seguici su

tipicotipica twitter

tipicotipica facebook

tipicotipica youtube

tipicotipica google+



CENNO STORICO

In età antica l’Abruzzo era abitato da numerose popolazioni italiche: Equi, Sabini, Piceni, Frentani, Marsi, Peligni, Vestini. Questi popoli furono a lungo in lotta con Roma e infine furono assimilati nell’ambito dei territori romani. Quando, caduto l’impero romano l’Italia centro-settentrionale passo sotto i Longobardi, l’Abruzzo entrò a fare parte del Ducato di Spoleto.abruzzoantico

Con l’XI secolo iniziò la conquista della regione da parte dei Normanni, ai quali succedettero gli Svevi che rimasero in questa terra fino al 1268. Nei secoli seguenti l’Abruzzo fu dapprima sotto il governo di Angioini e Aragonesi; quindi, dopo una fase di dominazione austriaca (1713-1734), passò, insieme al Regno di Napoli, ai Borboni. Sotto ognuna di queste dominazioni la regione fu sfruttata dal potere centrale di Napoli, che imponeva severe imposte a una popolazione sempre più ridotta in miseria. Pertanto, fino dalla fine del XVIII secolo, si ebbero molti episodi di ribellione. In questo contesto nacque il fenomeno del brigantaggio che continuò a essere operante anche dopo l’annessione dell’Abruzzo al Regno d’Italia nel 1860.

Abruzzo, territorio ricco di parchi

L’Abruzzo è una delle regioni più belle e selvagge d’Italia. Inoltre, vanta il titolo della regione più protetta del territorio nazionale italiano. 

Circa il 30% del suo territorio è parco: il Parco nazionale d’Abruzzo, il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, il Parco nazionale della Maiella, il Parco regionale Sirente-Velino.parconazionalediabruzzo

Il fiume Sangro attraversa il cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo e dopo averne bagnato i paesi centrali, Pescasseroli e Villetta Barrea, si riposa nel Lago di Barrea.

Le sue fredde acque sono limpidissime e creano un gioco di colori e di specchi irresistibile. Il fiume ha sempre avuto un carattere torrentizio ed in passato, a causa della sua ampiezza, che in alcuni punti è notevole, gli abitanti di questi luoghi sembra avessero difficoltà ad attraversarlo insieme al bestiame.

Tra le curiosità e specificità della regione si segnala quella di essere costituita da borghi, ritratti anche nelle opere di Escher, il famoso artista dell’impossibile.abruzzoborgo